PID DOC

Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band A

FRONT COVER  
La foto in sé – realizzata da Peter Blake e Jann Haworth, con il fotografo Michael Cooper coadiuvato da Robert Fraser, amico di Paul - sembra ritrarre una folla a un funerale. Quello dei ‘vecchi’ Beatles?

Statue di cera. Alla sinistra dei Beatles vestiti a festa, si trova una loro riproduzione in cera di Madame Tussaud. La statua di Paul appoggia una mano sulla spalla di un Ringo dall'espressione assai triste. Secondo la leggenda le statue riprodurrebbero i Beatles “prima versione”, morto e sostituiti dagli altri dietro il tamburo.

Corone di fiori. Qualcuno teorizza che la corona con scritto “BEATLES” si potrebbe leggere “BE AT LESO”, cioè il corpo di Paul giace a Leso. E Leso starebbe per Lesotho, stato del Sudafrica. La corona piccola, fatta di fiori gialli offre invece due chiavi di lettura: a) sembra la stilizzazione di un basso mancino - lo strumento di Paul; b) guardandola più attentamente ci sembra di leggere “PAUL?”.

Personaggi. Tutte le foto sono scontornate e attaccate dietro alla foto della band e tutte hanno un trait d’union: la morte. Alcuni personaggi sono morti (diversi in circostanze misteriose, tipo Marilyn o Edgar Alla Poe), altri ci sono andati molto vicino. Altri ancora hanno raccontato la morte con la loro opera.

Foto di Paul in divisa. Gli indizi sono molteplici, consideriamoli uno a uno:
1. A differenza degli altri Beatles in divisa, l'immagine di Paul sembra scontornata come lo sono quelle dei personaggi alle spalle della band.
2. La posa di Paul è di fronte, mentre quella degli altri tre è a 3/4.
3. Sopra la testa di Paul c’è la mano dello scrittore Stephen Crane, morto all’età di 28 anni. La mano alzata è un simbolo di morte per la cultura indiana e in diverse culture “orientali”. Questo tema ricorrerà nelle grafiche di Magical Mistery Tour e Yellow Submarine.
4 Mentre gli altri tre tengono in mano degli ottoni scintillanti, Paul è l’unico della band che ha uno strumento nero, di legno, un corno inglese.
5 La sua mano destra è sul cuore, l’altra tiene lo strumento con tre dita (il numero dei Beatles superstiti?).

Shiva. Una piccola statua della dea distruttrice è posta al centro, nella parte bassa della copertina. Due delle quattro mani della dea tengono fiori di giacinto rosso (nella mitologia greca legati alla morte) e puntano una alla statua di cera di Paul, l'altra a quello che si presume sia il sosia in carne e ossa.

Bambola. La bambola a destra, quella che indossa la maglia a strisce bianche e rosse (il colore del sangue) con la scritta “Welcome The Rolling Stones”, siede su uno strano fantoccio (sulle note di copertina della versione CD è indicato come ‘figura di nonna’) che calza un guanto imbrattato di sangue sulla mano sinistra (Paul era mancino...). Sulla gamba della bambola c’è una macchinina e pare che si tratti proprio di un modellino della stessa Aston Martin con cui si sarebbe schiantato Paul.

Drum Clue. La grancassa con la scritta “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band” è tra gli indizi più citati. L’autore del disegno non è né Blake, né Haworth (i due artisti della cover), bensì un certo Joe Ephgrave. Il nome sembra la combinazione delle parole ‘epitaph’ e ‘grave’ ('epitaffio' e 'tomba'). Di lui non si hanno notizie. Se poi provate a mettere uno specchio lungo l’asse di simmetria orizzontale - cioè tagliando a metà le parole “LONELY” e “HEART”, in modo che rifletta la parte superiore della cassa, è possibile leggere “I ONE IX HE ÷ DIE”. Il simbolo posto tra le parole “HE” (egli) e “DIE” (morto) punta proprio verso Paul, mentre gli altri caratteri sembrano indicare la data di morte, 11 e 9, rispettivamente il mese e il giorno (in numero romano).

TV. Di fianco al busto del Sergente Pepper c’è una tv spenta. Un riferimento al blackout di informazioni relative alla morte di Paul?


Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band B

RETRO DI COPERTINA    Paul è l’unico che dà le spalle alla camera come a indicare una sua “diversità” in seno al gruppo. Inoltre ha tre bottoni neri all’altezza della vita, che potrebbero rappresentare i tre Beatles in lutto e sembra essere nella stessa posizione che assume sulla front cover, cosa che avvalorerebbe la teoria dello ‘scontorno’ di cui sopra. Ma non è tutto: la testa di Paul sta proprio sulla scritta WITHOUT YOU parte del titolo del brano Within You Without You.

Cosa ci indica George? Il dito di George punta al verso della canzone She’s leaving Home, per la precisione quello che recita: “Wednesday morning at 5 o'clock as the day begins” (“mercoledì mattina, alle cinque, quando comincia il giorno”, cioè l’ora in cui Paul fu dichiarato morto).

Liriche. Leggendoli da sinistra a destra, saltando le colonne, i testi alla stessa altezza sembrano fornire un messaggio criptico. Partendo da Somebody calls you, you answer quite slowly, (“qualcuno ti chiama e tu rispondi piuttosto lentamente”) vi spostate a destra su Wednesday morning at 5 o'clock as the day begins (“mercoledì mattina, alle cinque, quando comincia il giorno”), e poi And life flows in within you and without you (“e la vita continua a fluire con o senza di te”), fino a And you're on your own, you're in the street (“e ora sei solo con te stesso, sulla strada”). Il primo verso si riferisce alla richiesta di un passaggio in macchina (causa pioggia), alla quale lui risponde titubante, il verso successivo è quello che svelerebbe l’ora del decesso (offically declared dead), poi c’è un chiaro riferimento alla morte e infine un verso che descriverebbe la sua condizione: da solo, sulla strada. Che sia rimasto intrappolato nell’auto in fiamme?

Il buco. Le posizioni delle mani dei Beatles sembrano comporre la scritta L_VE. Che si tratti di un amore incompleto a causa della scomparsa di Paul?

FOTO INTERNA
Posizione fetale. Nella foto i tre Beatles ritratti a mezzobusto sembrano tutti convergere verso Paul, l’unico che è invece seduto in posizione fetale, cioè nel modo in cui gli indiani seppelliscono i morti. Paul inoltre indossa un distintivo nero sulla manica sinistra con le lettere OPD, acronimo di Officially Pronunced Dead. Infine le spalline di Paul sono le uniche bordate di nero (lutto).

BUSTA INTERNA (a pg. 2 del booklet del CD)
A prima vista un innocente disegno psichedelico (opera del gruppo olandese The Fool), in realtà sembra voler dare l’idea che la busta sia intrisa di sangue.  

Le sessioni di registrazione di Sgt. Pepper's

Nella sessione di registrazione iniziata nel novembre del 1966 e terminata nel marzo 1967 furono registrate 16 canzoni. L'ingegnere di registrazione è Geoff Emerick assistito da Richard Lush.